Anche se Microsoft ha abbandonato a sé stesso Windows 7 ormai da parecchio tempo … tu ancora te lo tieni stretto. Ma sappi che ormai i giorni sono contati perché sempre più spesso mi trovo di fronte a clienti con problemi non risolvibili se non adeguandosi a Windows 10.

In ogni caso il problema che affronto in questo articolo ha ancora una soluzione senza dover cambiare il sistema operativo! ma ATTENZIONE gli step da seguire non sono proprio per principianti, quindi il mio consiglio è quello di affidarti ad una persona esperta per non compromettere il Registro di Sistema di Windows e rendere quindi inutilizzabile il tuo PC.

Nelle ultime settimana (siamo a luglio 2021 … per situare temporalmente questo articolo) molti clienti mi hanno contattato lamentando il fatto che le loro applicazioni Office (soprattutto Word e Excel) davano messaggi minatori di scadere a breve e di non essere più utilizzabili o utilizzabili sono in parte. Inoltre nella pagina di configurazione dell’account associato alla licenza era impossibili inserire il proprio nome utente e la password per registrare nuovamente il prodotto. Errori vari senza nessuna specifica che potesse far comprendere l’origine degli stessi.

Dopo lungo girovagare sulla documentazione offerta da Microsoft ho trovato la causa … e naturalmente la soluzione.

La causa è l’obbligo da parte di Microsoft 365 dell’utilizzo dei protocolli di sicurezza TSL 1.1 e 1.2 protocolli che il realtà dovrebbero già essere attivi in Windows 7 ma che purtroppo in alcuni casi non funzionano. Non essendo più disponibile alcun aggiornamento per Windows 7 e non potendo nemmeno scaricare quelli precedenti E’ NECESSARIO INTERVENIRE A MANINA sul registro di configurazione e inserire delle voci di registro che vadano a gestire correttamente questi componenti di sicurezza.

Le mosse da fare sono le seguenti:

VERIFICARE LA VERSIONE DEL PROPRIO WINDOWS 7

-> Cliccando con il tasto destro su “Computer” e poi cliccando su “Proprietà” -> Verificare il il Sistema Operativo Windows 7 è a 32 bit o a 64 bit

ACCEDERE AL REGISTRO DI SISTEMA

-> Si accede digitando il comando: regedit

ACCEDERE AL PERCOSO:

-> HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Internet Settings\WinHttp

-> All’interno di questa cartella cliccare con il tasto destro del mouse e quindi cliccare su Crea Nuova DWORD

-> Dare il seguente nome alla chiave di registro: “DefaulSecureProtocols”

-> Assegnare i seguenti carattere Esadecimali come valore della chiave “A00”

 

Se il sistema operativo è a 64 bit aggiungere anche le seguenti operazioni:

-> HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Internet Settings\WinHttp

-> All’interno di questa cartella cliccare con il tasto destro del mouse e quindi cliccare su Crea Nuova DWORD

-> Dare il seguente nome alla chiave di registro: “DefaulSecureProtocols”

-> Assegnare i seguenti carattere Esadecimali come valore della chiave “A00” (A zero zero)

 

Dopo aver fatto questo vanno aggiunte altre due chiavi di registro (ATTENZIONE! Se le cartelle corrisponditi non esistessero vanno create esattamente come le ho digitate e nella stessa posizione)

 

ACCEDERE AL PERCOSO:

-> HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\SecurityProviders\SCHANNEL\Protocols\TSL 1.1\Client

-> All’interno di questa cartella cliccare con il tasto destro del mouse e quindi cliccare su Crea Nuova DWORD

-> Dare il seguente nome alla chiave di registro: “DisabledByDefault”

-> Assegnare i seguenti carattere Esadecimali come valore della chiave “0” (zero)

 

Infine …

ACCEDERE AL PERCOSO:

-> HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\SecurityProviders\SCHANNEL\Protocols\TSL 1.2\Client

-> All’interno di questa cartella cliccare con il tasto destro del mouse e quindi cliccare su Crea Nuova DWORD

-> Dare il seguente nome alla chiave di registro: “DisabledByDefault”

-> Assegnare i seguenti carattere Esadecimali come valore della chiave “0” (zero)

 

Riavviare il PC e il gioco è fatto. Buon lavoro